consigli dello chef

Come servire le bollicine

13 DICEMBRE 2021

Consigli pratici per servire lo spumante durante i giorni di festa, senza commettere errori.

Dal numero di novembre/dicembre di Spesa & Casa, tre suggerimenti per festeggiare in modo... frizzante.

Come stappare

Togliere la capsula, utilizzando il punto indicato dal produttore, quindi allentare la gabbietta, senza toglierla del tutto. Afferrare il corpo della bottiglia con una sola mano e inclinarla da 30 a 45 gradi, evitando di dirigerla verso gli altri commensali e tenendo sempre il tappo con il pollice dell’altra mano.

Girare progressivamente la bottiglia per far fuoriuscire il tappo, non viceversa.

Guai a fare il botto, è fuori moda: se si vuole un’apertura in grande stile, il tappo deve solo “sussurrare”.

Occhio agli occhi

Quando si stappa uno spumante, mai tenere il viso sopra al tappo: uno studio americano ha rilevato che il 20% degli incidenti oftalmici è causato dai tappi di bollicine. Il tappo di una bottiglia di spumante a una temperatura di 8°C può raggiungere i 40 km/h, quindi attenzione!

Dolce con i dolci

Arriva il momento del dolce e saltano i tappi di spumante, solitamente Brut o Extra Brut.

Pochi errori sono peggiori di questo in materia di abbinamento cibo-vino. Uno dei principi cardine del wine pairing è, infatti, la similitudine, una sorta di “chi si assomiglia si piglia”. Per questo, il vino dolce è l’unica accoppiata possibile per il dessert: un vino secco, comprese le bollicine, sarà sempre una scelta non felice.